CONCORSO DOCUMENTARI

Scopri le opere in concorso

Il tema del concorso documentari del 2019 è la “linea di confine”, intesa come zona grigia in cui la certezza delle identità si perde. Confini geografici, certo, ma anche e soprattutto confini ideali, corporei, ideologici, religiosi. Confini che stimolano nuove relazioni e quindi nuove identità. I lavori selezionati guardano al confine con la “materia oscura” che giace silenziosamente intorno a ciò che sappiamo. O che crediamo di sapere.

VOCI DAL SILENZIO

di Joshua Wahlen, Alessandro Seidita

Voci dal silenzio è un documentario sugli eremiti in Italia. Attraverso la testimonianza degli stessi protagonisti, il documentario si interroga sulla natura umana, sulle insidie del mondo contemporaneo e sui rapporti dell’uomo con il divino.

A PRESCINDERE

di Gaetano Di Lorenzo

Nel 1957, mentre recitava al Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Totò perse la vista; contando sulle sue abilità e sull’appoggio degli altri attori, cercò di accelerare la conclusione dello spettacolo. Una vicenda che all’epoca fece scalpore.

ATTO DI FEDE

di Vittorio Antonacci

Una banda da giro si sposta verso la prossima festa di paese a bordo di un pullman. Vituccia sfoglia rose, mette i petali in freezer e si siede ad aspettare la Madonna. Raffaele, pittore di strada, lotta contro pedoni e macchine per difendere il suo san Rocco. Sbirciando dietro le quinte delle feste patronali, il mistero del sacro si tramuta nei preparativi febbrili e gioiosi della gente comune.

SA FEMINA ACCABADORA

di Fabrizio Galatea

Viaggio in una vicenda storica ancora dibattuta. Il termine sardo “femina accabadora” denoterebbe la figura di una donna che si incaricava di portare la morte a persone in condizioni di particolare sofferenza, su richiesta della stessa famiglia. Una sorta di eutanasia ante litteram, in una società non ancora modernizzata che non disponeva di terapie del dolore.

UNO DUE TRE

di Camilla Iannetti

Roberta, Lucy e Danny costituiscono una famiglia di sole donne: una giovane madre, un’adolescente e una bambina. Il loro rapporto si basa sull’affetto che provano l’una per l’altra, il bisogno di sentirsi unite e quello di trovare ognuna la propria strada, indipendentemente dalle altre. Ora che Lucy, la figlia maggiore, ha intenzione di lasciare la casa dove abitano, l’equilibrio della loro famiglia sarà messo alla prova.

LA PATENTE

di Giovanni Gaetani Liseo

Domenico è un ragazzo della dimenticata provincia siciliana, alle prese con il conseguimento della patente. Dietro un obiettivo così scontato, però, si nascondono mille difficoltà. Uno spaccato di periferia raccontato con empatia e misura.

THE REMNANTS

di Paolo Barberi, Riccardo Russo

Qual è il paese più bombardato nella storia? Un paese che non è mai entrato formalmente in una guerra: il Laos. Durante la guerra del Vietnam, la forza aerea americana ha effettuato più di 500.000 bombardamenti sul Laos. Quarant’anni dopo, la vita delle persone è ancora profondamente colpita dall’onnipresenza di residuati bellici. Gli ordigni inesplosi rappresentano sia un pericolo che una risorsa.

PROSPETTIVA BALLARÒ

di Antonio Bellia, Salvo Cuccia

Il documentario racconta l’esperienza di riqualificazione urbana operata nel quartiere palermitano attraverso il progetto artistico “Cartoline da Ballarò”.

EX VOTO

di Fabrizio Paterniti Martello

In un piccolo centro della Sicilia centinaia di fedeli invocano la grazia di San Sebastiano. Tra sacro e profano, folklore e liturgia, prende forma la relazione fra fede e individuo.

ARS LONGA, VITA BREVIS

di Riccardo Campagna

Il sapere è vasto, la vita è breve. Si tratta di un pregevole lavoro di montaggio che ha come oggetto l’uso dei simboli, nell’antichità e oggi. Dalla Siria, alla Russia di Putin, agli USA di Trump, il ricco materiale d’archivio costruisce un climax che vede protagonisti l’opera d’arte e l’uomo, specie quello contemporaneo, evidenziando risvolti talvolta grotteschi.

Menu